Sfrattato da Equitalia? Smonta la villetta e lascia solo i MURI PORTANTI!

(Milano)ore 17:13:00 del 11/05/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce - Sfratti

Sfrattato da Equitalia? Smonta la villetta e lascia solo i MURI PORTANTI!

Sfrattati dalla casa di loro proprietà, la smontano e vi lasciano solo i muri. Come riporta Il Giorno, si sono portati via tutto i coniugi Gaetano Napoli (subito denunciato dalla banca per i danni fatti all’abitazione stessa) e Graziella De Luca, costrett

SFRATTATO DALLA BANCA? SMONTA LA VILLETTA E LASCIA SOLO I MURI PORTANTI

Sfrattati dalla casa di loro proprietà, la smontano e vi lasciano solo i muri. Come riporta Il Giorno, si sono portati via tutto i coniugi Gaetano Napoli (subito denunciato dalla banca per i danni fatti all’abitazione stessa) e Graziella De Luca, costretti dall’autorità giudiziaria a uscire dalla loro villa di via Ovidio 23 a Cerro Maggiore.

Qui non vi hanno lasciato nulla, neppure le piastrelle dei pavimenti, le tegole del tetto, la porta blindata, gli infissi, i termosifoni, i sanitari, le tubature, il cancello, i fili dell’impianto elettrico e i tombini: “Negli anni che vi abbiamo vissuto, ci abbiamo speso più di 100mila euro di lavori, oltre ai 90mila di rate di mutuo sempre pagate – dicono Gaetano e Graziella – E così, visto che ora la banca ce l’ha pignorata, ci siamo portati via tutto. La rabbia è infatti tanta visto che ci sentiamo vittima di un’ingiustizia.

Siamo stati sfrattati a causa di una tardiva annotazione da parte dello Stato civile del Comune di Cerro: ci sono voluti dieci anni per notificare un atto sul fondo patrimoniale (ovvero quel vincolo che una coppia sposata sottoscrive su case, terreni e auto per soddisfare i bisogni della famiglia e preservarle contro eventuali difficoltà future, tra cui il pignoramento, ndr) per il quale sarebbero bastate poche settimane. E  così il bene immobiliare che non poteva essere pignorato è ora perso”.

Di opinione completamente contraria è invece il Comune di Cerro: “Non è vero quanto sostengono. La procedura pendente è dovuta solo a comportamenti a loro attribuibili. La costituzione di un fondo patrimoniale, infatti, non rende i beni che ne fanno parte del tutto impignorabili ma essi sono aggredibili quando i debiti sono contratti per soddisfare esigenze relative alla vita familiare, ovvero quando il creditore ignorava che fossero contratti a scopi estranei a questi bisogni”.

Per il Comune di Cerro Maggiore (che aveva tentato una definizione transattiva rifiutata però dai coniugi Napoli) l’iter esecutivo dello sfratto non è quindi in nessun modo dipeso da eventuali omissioni o ritardi, ma il tutto sarebbe avvenuto anche qualora quell’atto fosse stato trascritto prima di quei nove anni che ha invece impiegato.

Scritto da Luca

ALTRE NEWS
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
Cosa successe VERAMENTE nel 2011? Un popolo preso in giro?
(Milano)
-

Trappola del debito: il ruolo di Deutsche Bank
Ora anche la magistratura -prima la Procura di Trani, ora quella di Milano- ha...

Monsanto nasconde i danni che provocano gli OGM alla salute
Monsanto nasconde i danni che provocano gli OGM alla salute
(Milano)
-

Jeffrey M. Smith, ricercatore dell’Institute for Responsible Technology intervistato dalla tv RT rilascia dichiarazioni shock sulla Monsanto. IL VIDEO
La Monsanto sta tentando di prendersi il controllo di tutte le riserve di...

Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
(Milano)
-

La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna che da anni siamo vittime di “mafia sanitaria”.
La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna...

TUTTI PROMOSSI: LA FINTA SCUOLA CHE SFORNA ASINI DEL FUTURO
TUTTI PROMOSSI: LA FINTA SCUOLA CHE SFORNA ASINI DEL FUTURO
(Milano)
-

Bisogna che finalmente qualcuno abbia il coraggio di dirlo!!!
Bisogna che finalmente qualcuno abbia il coraggio di dirlo: in Italia oggi in...

TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
TRISTEZZA, VIRUS CHE DISTRUGGE L'ARANCIA ROSSA IN SICILIA
(Milano)
-

Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza Virus), che rischia di mettere in ginocchio i produttori locali di arance
Sono ormai anni che in Sicilia si parla del virus Tristezza (Citrus Tristeza...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati