Prelievo Forzoso Conti Correnti 2019: come difendersi dalla Patrimoniale

(Bologna)ore 22:09:00 del 08/06/2019 - Categoria: , Economia, Lavoro

Prelievo Forzoso Conti Correnti 2019: come difendersi dalla Patrimoniale

PRELIEVO FORZOSO CONTI CORRENTI 2019 - La prima conseguenza la vedremo a fine anno. 

PRELIEVO FORZOSO CONTI CORRENTI 2019 - La prima conseguenza la vedremo a fine anno. Infatti, la manovra finanziaria necessaria per rimettere in pari le finanze aumenta di entità di giorno in giorno. Per ora siamo già ad oltre 50 miliardi nel 2019. Basta fare due calcoli. Cominciamo dai 23 miliardi necessari per evitare che l'IVA raggiunga il 25%. A cui si aggiungono i soldi necessari per finanziare il reddito di cittadinanza e quota 100; che sono meno del necessario. Infatti, le due norme sono state disposte con tanti di quei paletti che sono in pochi a poterne godere. Lo si vede alla perfezione con il reddito di cittadinanza.

Fino a dicembre del 2018, il Movimento 5 Stelle prometteva 780 euro al mese a 5 milioni di poveri. E invece adesso che la legge è stata fatta qual è la realtà? 1 milione di domande, di cui solo 500 mila approvate finora. Di queste, la metà sono per cifre inferiori ai 300 euro; una su cinque è al di sotto dei 100 euro. Con cifre così basse, ci sono centinaia di migliaia di persone che hanno chiesto all'INPS di rinunciare al reddito di cittadinanza. Possibilità non prevista dlala legge ma a cui l'INPS ha provveduto con appositi moduli. Del resto, se posso lavorare - in nero o ufficialmente - per 500 euro al mese, perchè accettare 50 o 100 euro dallo Stato ed essere costretto comunque a lavorare 8 ore alla settimana gratis?
PRELIEVO FORZOSO CONTI CORRENTI 2019 - Inizialmente, per quota 100 e reddito di cittadinanza si calcolava uno stanziamento di 15 miliardi l'anno in tutto. Oggi una stima più vicina al vero è di 7-8 miliardi. E siamo così arrivati a 30. A cui vanno aggiunti, secondo le stime della Lega (che essendo di parte sono tutte da valutare), 12 miliardi almeno per la flat tax. E siamo a 42 miliardi. A cui vanno aggiunti i soldi necessari per mantenere l'impegno di ridurre il deficit. Secondo gli impegni presi dal governo attuale, nel 2019 il deficit dovrebbe essere del 2% (anzi, per i tifosi grillini e leghisti del 2,04%). Visto che secondo le stime il deficit a questo punto sarà del 2,5%, servono altri 8 miliardi per ridurre il deficit entro i limiti previsti. E siamo a 50 miliardi. E questo solo per lasciare lo status quo, senza prevedere nessuna spesa ulteriore per rilanciare l'economia italiana.

Ovviamente stiamo parlando di una situazione ipotetica, per cui come prima cosa non facciamoci prendere  da allarmismi che possono essere inutili e improduttivi. Cerchiamo solo di andare a prendere in considerazione alcune delle possibilità che il contribuente medio ha per salvaguardare i suoi risparmi, o quantomeno di provare a farlo.

Ci sono infatti dei casi in cui è possibile evitare questo prelievo forzoso di cui parliamo, nel momento in cui dovesse entrare in vigore la legge patrimoniale in Italia. La legge patrimoniale è proprio quella legge specifica che approva e regolamenta i prelievi forzosi da parte delle casse dello stato in difficoltà nei confronti dei conti correnti bancari dei cittadini italiani, per poter risollevare in qualche modo la situazione economica del paese in quel preciso momento storico e politico.

PRELIEVO FORZOSO CONTI CORRENTI 2019 - Facciamo un piccolo salto indietro ed andiamo a vedere se e quando questo prelievo forzoso è già stato protagonista delle vicende degli italiani. In passato, nell’anno 1992, i cittadini italiani si sono infatti trovati a dover fronteggiare una situazione di questo tipo sotto il governo Amato. La legge infatti imponeva una tassa che andasse a prelevare dai risparmi sui conti correnti degli italiani delle cifre di denaro specifiche che potessero andare a risanare il debito pubblico in cui la nazione italiana in quel preciso momento storico e politico stava versando. Non fu una condizione felice per molti, ma così fu.

Prelievo forzoso 2019: come è possibile difendersi da una patrimoniale?

Se vi state allarmando pensando che tutti i vostri risparmi potrebbero subire una detrazione rispetto alla quale voi non potrete fare nulla, non correte a veloci conclusioni che possono essere fuorvianti.

Ci sono infatti alcune clausole per la legge patrimoniale che riguardano i tipi di banche ed i tipi di conti correnti bancari che sono stati fatti, che possono essere esclusi da questo prelievo forzoso. Andiamo dunque a vedere insieme che cosa è possibile fare per poter provare a prevenire e difendersi da una situazione legislativa come quella a cui abbiamo appena fatto riferimento.

C’è una cosa che è molto conveniente fare, ma questo in ogni situazione e in ogni altro caso, non solamente in previsione e difesa da un ipotetico prelievo forzoso. Stiamo parlando infatti del fatto che sia consigliabile affidare i propri risparmi economici ad una banca della quale si è sicuri, che sia quanto più possibile stabile ed affidabile, sulla quale si possa contare nell’affidare i propri risparmi di una vita intera e che non riservi sorprese. Certo, le sorprese sono tali proprio perché non le si aspetta, ma quantomeno è importante fare di tutto per assicurarsi di scacciarne l’ipotesi negativa.

Dopo aver fatto tutto ciò però, è necessario controllare periodicamente l’assetto della propria banca e le sue condizioni. Infatti anche se in precedenza, ovvero prima di affidare alla nostra banca i nostri risparmi ed aprirvi un conto corrente ne abbiamo controllato l’affidabilità, è sempre meglio avere una periodicità nel continuare a farlo, perché le cose potrebbero forse cambiare e noi potremmo non accorgercene.

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
(Bologna)
-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Bologna)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Palermo: se paghi la tassa sui rifiuti viaggi gratis
Palermo: se paghi la tassa sui rifiuti viaggi gratis
(Bologna)
-

Paghi la tassa sulla spazzatura? Hai diritto a viaggiare gratis sui mezzi cittadini
VIAGGI GRATIS SE PAGHI L'IMMONDIZIA - "Uno dei problemi più gravi che assillano...

Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
Tassa sulla plastica: regioni e prodotti piu' colpiti
(Bologna)
-

La plastic tax sarà un vero e e proprio colpo per molte industrie del settore e a rimetterci saranno in particolare alcune regioni italiane.
TASSA SULLA PLASTICA, REGIONI E PRODOTTI PIU' COLPITI - Quali sono i prodotti...

Microsoft: settimana lavorativa di 4 giorni? PRODUTTIVITA' SALE DEL 40%
Microsoft: settimana lavorativa di 4 giorni? PRODUTTIVITA' SALE DEL 40%
(Bologna)
-

L’esperimento è stato fatto nella sede di Tokyo del colosso informatico, e ha riguardato 2.300 dipendenti. La produttività è aumetata del 39,9% e i costi aziendali si sono ridotti
MICROSOFT ECCO IL TEST DELLA SETTIMANA DI LAVORO DA 4 GIORNI - Lavorare meno per...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati