Paghi in ritardo le bollette? Da quest'anno ti costera' CARO!

(Firenze)ore 08:26:00 del 21/01/2018 - Categoria: , Denunce, Economia

Paghi in ritardo le bollette? Da quest'anno ti costera' CARO!

Con la liberalizzazione del mercato dell’energia, è stato consentito ai gestori di proporre modifiche unilaterali del contratto; il cliente che riceve tale proposta, ha la possibilità di valutare le nuove condizioni e rifiutare la variazione per iscritto 

Caro Salvagente, mi è arrivata una proposta di modifica unilaterale dell’Enel a mio giudizio vessatoria e ingiustificata. Tanto per fare un paio di esempio, stabiliscono per ogni sollecito di pagamento 2,44 euro,  e addirittura 28 euro,  per le diffide, non so su quali basi. Si puo’ fare qualcosa?

Giuliano Capecelatro

Caro Giuliano, non è l’unico lettore a lamentare questa comunicazione da parte dell’Enel. Che fare? ci chiede. Ben poco, a quanto ci risulta, ma abbiamo voluto girare la sua domanda a Valentina Masciari, responsabile utenze di Konsumer Italia. Ecco cosa ci ha risposto.

Si tratta di un tipico caso di modifica unilaterale del contratto, decisa dall’operatore senza alcun tipo di contrattazione con l’utente.

Con la liberalizzazione del mercato dell’energia, è stato consentito ai gestori di proporre modifiche unilaterali del contratto; il cliente che riceve tale proposta, ha la possibilità di valutare le nuove condizioni e rifiutare la variazione per iscritto per non incorrere nel tacito assenso; se infatti non rifiuta la proposta per iscritto, essa si intende tacitamente accettata. L’Autorità, a garanzia del consumatore, ha previsto che le variazioni contrattuali devono essere  comunicate sempre per iscritto  all’utente 3 mesi prima dell’attuazione della variazione stessa e il conteggio va effettuato dal primo giorno del mese successivo a quello in cui il cliente riceve la comunicazione. La comunicazione va fatta con lettera apposita, non in fattura e  deve contenere come oggetto “Proposta di modifica unilaterale del contratto” .

La comunicazione, deve indicare poi,  tutte le variazione e le modifiche che si apporteranno al contratto in essere, quali:

le modifiche proposte

i contenuti e gli effetti della variazione

la decorrenza della variazione, ossia da quando avviene la modifica

le modalità per la comunicazione del recesso da parte del cliente (30 giorni di tempo per comunicare le sue decisioni)

La comunicazione di variazione unilaterale, non va invece inviata se ad esempio, riguarda una variazione dei prezzi che deriva da un aggiornamento automatico previsto dal contratto. Di questo tipo di  modifiche, l’utente deve essere informato nella prima bolletta su cui vengono applicate.

Alla luce di quanto esposto, il Sig. Giuliano, può solo comunicare di non accettare le variazioni che gli sono state inviate e recedere dal contratto, quindi cambiare fornitore.

È chiaro che nella scelta del nuovo fornitore, va tenuto presente, non solo il costo della materia prima ma, anche tutte le altre varie voci che vengono applicate in fattura e che, come visto nel caso di Enel Energia, potrebbero far lievitare la fattura stessa.

Da: QUI

Scritto da Luca

ALTRE NEWS
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
(Firenze)
-

Un’operazione da 340 milioni e manca ancora la commissione per Mendes. I costi sono già aumentati con gli ultimi acquisti, la gestione si è un po’ stressata
La domanda è sempre la stessa: come farà la Juventus a consentirsi l’acquisto e...

Fusione Bayer-Monsanto: l'INFERNO che attende il mondo
Fusione Bayer-Monsanto: l'INFERNO che attende il mondo
(Firenze)
-

In che universo è possibile che a due delle corporations mondiali più moralmente corrotte, Bayer e Monsanto, venga permesso di unire le forze, in quello che promette di essere il prossimo stadio nell’acquisizione delle risorse agricole e farmaceutiche del
In che universo è possibile che a due delle corporations mondiali più moralmente...

Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
Arrestato l'uomo che Renzi voleva come GIUDICE del CONSIGLIO DI STATO!
(Firenze)
-

Quando l' ex presidente del consiglio Matteo Renzi propose Giuseppe Mineo come giudice del Consiglio di Stato, ossia il massimo organo della giustizia amministrativa, si crearono non pochi imbarazzi
TINTINNIO DI MANETTE – ARRESTATO A MESSINA GIUSEPPE MINEO, L’UOMO CHE RENZI...

Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
Ecco con quali trucchi i boss aggirano il 41BIS
(Firenze)
-

Il carcere duro previsto per isolare i capi dagli affiliati a piede libero viene sempre più spesso dribblato grazie a una serie di accorgimenti. E così si tradisce l'insegnamento di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Non appena il mafioso Alessandro Piscopo arriva alle porte della sua Vittoria,...

Pesticidi in dosi considerate sicure? Provocano danni alla salute
Pesticidi in dosi considerate sicure? Provocano danni alla salute
(Firenze)
-

Tutti i danni provocati dai pesticidi: obesità, diabete, malattie metaboliche e fegato grasso
Un team di ricerca francese ha dimostrato che i pesticidi in dosi considerate...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati