Obiettori di coscienza nelle farmacie

TERNI ore 10:37:00 del 13/02/2015 - Categoria: Cronaca, Salute, Scienze

Obiettori di coscienza nelle farmacie

Obiettori di coscienza nelle farmacie. Trovate giusta questa cosa?

I farmacisti hanno un ordine professionale la cui iscrizione è obbligatoria nel caso vogliano aprire una farmacia, iscrizione che si può revocare nei casi in cui una deliberata omissione sia causa di danno ad un paziente. Ora, non ci sembra sia un diritto del farmacista rifiutarsi di accettare una regolare prescrizione medica per ideali personali, è come se un farmacista rifiutasse di vendere preparati a base di morfina e/o derivati perchè contro l'uso di droga.

Se un farmacista crede fermamente di commettere un omicidio (non un peccato, ma un omicidio) nel vendere sia la pillola del giorno dopo che quella abortiva (che SONO DUE COSE DIVERSE!!!) non può fare il farmacista. Qui si tratta del "sentire" di ogni persona, della "morale" personale di ogni persona! Come noi non possiamo costringere Belen Rodriguez a coprirsi il fondoschiena quando i cameramen la riprendono per far salire gli ascolti, nessuno po' costringere nessun'altro ad andare contro le proprie convinzioni, ma a patto che non ledano i diritti altrui.

L'obiezione di coscienza nei riguardi dell'aborto comprende tutte quelle persone (medici, farmacisti e chi per loro) consapevoli che dentro la pancia sta una vita umana. L'obiezione in questo caso consiste nel non uccidere (cosa che peraltro hanno giurato di fare). Il "non abortire" non deriva da nessuna legge religiosa di nessun genere, ed il fatto che esista qualche dottrina che vieti l'aborto è solo un effetto collaterale. I Testimoni di Geova vietano le trasfusioni, ma un medico che non permette trasfusioni non ha nessuna logica morale per far star su questa presa di posizione, tranne quella di trascurare il suo lavoro in favore di una dottrina religiosa (oltre al fatto che va contro al giuramento fatto).

L'obiezione è possibile per l'aborto e non essendo considerata la pillola del giorno dopo un trattamento abortivo questi farmacisti fanno un gesto sconsiderato, amorale e irresponsabile. A prescindere dal fatto che la signora/donna/ragazza poi sia rimasta incinta o meno, il fatto grave è comportarsi come se la pillola del giorno dopo fosse un metodo abortivo. Non lo è, e qualunque medico o farmacista che sappia come agisce lo sa.

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
Ecco la canzone che sconfigge l'agitazione! VIDEO
Ecco la canzone che sconfigge l'agitazione! VIDEO

-

Secondo una ricerca condotta negli Usa esiste un brano in grado di ridurre la tensione del 65%. È poco noto ma, forse, anche troppo efficace
Male di vivere, angoscia esistenziale, dolore diffuso. C’è chi si abbandona allo...

Fare sesso penalizza o no la prestazione sportiva? Ecco lo studio
Fare sesso penalizza o no la prestazione sportiva? Ecco lo studio

-

Una ricerca prova a stabilire l'esistenza (o meno) di un nesso causale tra l'attività sessuale e il livello di intensità di una performace di un atleta. Ci sono le prime indicazioni
L’idea che l’attività sessuale può influenzare le prestazioni atletiche è stata...



-


Mozzarella sbiancata con la soda, pesce vecchio rinfrescato con un "lifting"...

Dieta del merluzzo per dimagrire velocemente
Dieta del merluzzo per dimagrire velocemente

-

Dimagrire con la dieta del merluzzo: ecco come
Dieta del merluzzo: questa tipologia di regime alimentare può aiutare a perdere...

TRUCCHI per assimilare meno calorie di grassi e zuccheri
TRUCCHI per assimilare meno calorie di grassi e zuccheri

-

Consumati in eccesso, grassi e zuccheri sono nemici della linea e della salute. Ecco cosa fare a tavola per ridurli e assimilare meno calorie
Un consumo eccessivo di zuccheri e grassi nella dieta favorisce sovrappeso,...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati