Nvidia Shield TV: come cambia la gamma per gamers con modelli PRO

(La Spezia)ore 12:15:00 del 03/11/2019 - Categoria: , Tecnologia, Videogames

Nvidia Shield TV: come cambia la gamma per gamers con modelli PRO

NVIDIA SHILED TV COSA CAMBIA - Nuovo chip Tegra X1+, doppia versione e telecomando rinnovato.

NVIDIA SHILED TV COSA CAMBIA - Nuovo chip Tegra X1+, doppia versione e telecomando rinnovato. Sono queste le caratteristiche fondamentali della rinnovata gamma di Nvidia Shield TV, che si sdoppia in un modello base (con design rinnovato) e un modello Pro più potente.

Dal punto di vista tecnico entrambe le soluzioni di Nvidia Shield TV utilizzeranno il chip Tegra X1+, che promette prestazioni del 25% superiori rispetto al modello precedente.

La dotazione di RAM è di 2 GB per la Shield TV classica e 3 GB per il modello Pro. Cambia anche lo spazio di archiviazione: 8 GB per il modello base e 16 GB per il modello Pro. Entrambi i modelli, però, hanno la possibilità di utilizzare una microSD.

NVIDIA SHILED TV COSA CAMBIA - Il modello rinnovato di Shield TV cambia completamente design. Il dispositivo di Nvidia è, infatti, un cilindro molto simile ad una torcia o ad un altoparlante Bluetooth. Design molto più vicino alla versione originale, invece, per quel che riguarda Shield TV Pro, che rispetto al modello base fa sfoggio anche di 2 porte USB 3.0.

Rinnovata con due nuovi modelli la gamma Shield TV di Nvidia.

Entrambi i Device per games hanno a bordo il nuovo processore Tegra X1+ che promette il 25% di prestazioni migliori rispetto al predecessore. Tra i due modelli c’è una differenza sostanziale nel comparto hardware, il modello base infatti propone 2 GB di RAM e 8 GB di memoria di archiviazione, numeri che diventano invece 3 GB e 16 GB per il modello Pro.

Entrambi sono dotati di Dolby Vision, Dolby Atmos e l’intelligenza artificiale per potenziare le prestazioni dei video HD e fare upscaling alla risoluzione 4K. Non manca il supporto HDR 10, mentre il software rimane Android TV. Rinnovato il telecomando con un modello che ha ora tasti illuminati quando il telecomando viene sollevato. E’ stato aggiunto il pulsante Netflix ed è dotato di microfono per Google Assistant.

Sempre a proposito del telecomando, è collegato con il televisore tramite Bluetooth, ma tra le innovazioni più interessanti c’è la funzione che permette allo stesso di suonare quando l’utente non riesce a trovarlo. Insomma, questi due nuovi dispositivi dedicati ai games promettono davvero passi in avanti rispetti ai predecessori, ecco i prezzi: 59,99 euro per il modello standard e 219 euro per il modello Pro.

Scritto da Gregorio

ALTRE NEWS
Red Dead Redemption 2 versione PC: recensione
Red Dead Redemption 2 versione PC: recensione
(La Spezia)
-

RED DEAD REDEMPTION 2 PC RECENSIONE - È senza dubbio il più bel gioco del 2018.
RED DEAD REDEMPTION 2 PC RECENSIONE - È senza dubbio il più bel gioco del 2018....

ATP Finals 2019 in TV e in streaming: come vederle
ATP Finals 2019 in TV e in streaming: come vederle
(La Spezia)
-

Berrettini - Djokovic è il primo match delle ATP Finals 2019 di tennis. Ecco come vedere l'incontro in TV e in streaming
COME VEDERE LE ATP FINALS 2019 IN STREAMING - A 41 anni dall’ultima volta, un...

Recensione Planet Zoo
Recensione Planet Zoo
(La Spezia)
-

Questa è solo una parte della storia, perché lo scopo ultimo è decisamente più nobile e, se vogliamo, educativo.
RECENSIONE PLANET ZOO - Planet Zoo è a tutti gli effetti un gestionale di stampo...

Xiaomi: ecco le prime smart tv a prezzi popolari
Xiaomi: ecco le prime smart tv a prezzi popolari
(La Spezia)
-

Xiaomi rafforza ulteriormente la propria presenza nel mercato televisori (risale solo a ieri il lancio dei Mi TV 5 e 5 Pro in Cina), annunciando una rinnovata serie Mi TV 4 che sarà disponibile anche in Italia a partire dal 2020.
XIAOMI SMART TV A PREZZI ECONOMICI IN ARRIVO - Dopo aver sconquassato il mercato...

Bimbi: smartphone riducono abilita' cognitive modificando il cervello
Bimbi: smartphone riducono abilita' cognitive modificando il cervello
(La Spezia)
-

Uno studio dell’università di Austin, in Texas, ha rivelato per esempio che la semplice presenza dello smartphone vicino a noi riduce la nostra capacità cognitiva anche del 20%
I DANNI DEGLI SMARTPHONE SUI BAMBINI - I bambini che trascorrono più tempo...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati