Non paghi le tasse? Ecco i Beni IMPOSSIBILI da pignorare

(Catanzaro)ore 23:18:00 del 04/03/2018 - Categoria: , Economia

Non paghi le tasse? Ecco i Beni IMPOSSIBILI da pignorare

Vi abbiamo parlato pochi giorni fa dell’applicazione della legge n. 3 del 27.01.2012, Art. 6, comma 2, lettera a, meglio nota come legge “salva-suicidi” o “cancella debiti”.

Vi abbiamo parlato pochi giorni fa dell’applicazione della legge n. 3 del 27.01.2012, Art. 6, comma 2, lettera a, meglio nota come legge “salva-suicidi” o “cancella debiti”.

Ora proviamo a fare il punto su tutti quei beni che sono impignorabili anche in caso di mancato pagamento delle tasse.

Il pignoramento della casa di proprietà, nel caso di debiti verso lo Stato, è soggetta ad una serie di limitazioni: non si può ipotecare le casa se il debito del contribuente è inferiore a 20mila euro, non si può pignorare la casa se il debito complessivamente accumulato dal contribuente è inferiore a 120mila euro e la somma di tutti gli immobili di sua proprietà è inferiore a 120mila euro e, elemento più importante che di fatto rende impignorabile la prima casa, non si può pignorare la casa se il debitore non possiede (anche per quote) altri immobili oltre a quello in questione e sempre a condizione che questo sia quello di residenza. Dunque in sostanza di qualsiasi importo sia il debito se il debitore ha solo una casa di proprietà questa non potrà essere pignorata.

Anche il pignoramento dello stipendio presenta diverse eccezioni e regole peculiari. Innanzitutto lo stipendio può essere pignorato fino al massimo di un quinto del suo valore. In secondo luogo se viene notificato un pignoramento in banca, l’ultimo stipendio o pensione) accreditata sono salvi, non possono essere pignorati. Infine se il debitore ha sul conto corrente fino 1.344,21 euro non potrà essere preso nemmeno un euro. Il pignoramento inizierà al di sopra di quella cifra. Per quanto riguarda la pensione il quinto pignorabile va calcolato al netto del cosiddetto ‘minimo vitale’ (o di ‘sopravvivenza’) che è pari a 1,5 volte l’assegno sociale: 672,10 euro. I beni di famiglia non pignorabili sono: letti, tavoli da pranzo con le relative sedie, armadi guardaroba, cassettoni, frigorifero, stufe, fornelli di cucina anche se a gas o elettrici, lavatrice, utensili di casa e di cucina insieme ad un mobile idoneo a contenerli. Anche l’auto non può essere pignorata se il contribuente dimostra che gli serve per andare al lavoro. Infine tra i beni assolutamente impignorabili ci sono anche le polizze vita.

Da: QUI

Scritto da Samuele

ALTRE NEWS
Rete Vodafone, rincari di ben 3 euro da luglio!
Rete Vodafone, rincari di ben 3 euro da luglio!
(Catanzaro)
-

L’operatore rosso aumenta di 2,99 euro alcune offerte di rete casalinga per far fronte agli investimenti di rete
Non è ancora chiaro quali siano le offerte interessate ma di certo qualcuno...

Aumento carburanti dalla Legge di Bilancio: ecco le accise
Aumento carburanti dalla Legge di Bilancio: ecco le accise
(Catanzaro)
-

L’accisa è l’imposta erariale indiretta che il consumatore paga sui carburanti ed altri prodotti di consumo.
L’accisa è una tassa, imposta sulla produzione e la vendita di alcuni tipi di...

Disoccupazione giovanile: 1 italiano su 3 senza lavoro. Dov'e' la DIGNITA' PER LORO?
Disoccupazione giovanile: 1 italiano su 3 senza lavoro. Dov'e' la DIGNITA' PER LORO?
(Catanzaro)
-

Tra le tante abolizioni proclamate in maniera trionfale dal governo del cambiamento c’è sicuramente quella della precarietà
Tra le tante abolizioni proclamate in maniera trionfale dal governo del...

Salario minimo a 9 euro: chi ci guadagna di piu'
Salario minimo a 9 euro: chi ci guadagna di piu'
(Catanzaro)
-

Il settore dell'artigianato è quello che beneficerebbe maggiormente dell'introduzione del salario minimo fissato a 9 euro lordi all'ora.
Continua a tenere banco la proposta del Movimento 5 Stelle sul salario minimo a...

LO SCANDALO DEI MEDICI PAGATI DALLA SANDOZ. VIDEO
LO SCANDALO DEI MEDICI PAGATI DALLA SANDOZ. VIDEO
(Catanzaro)
-

Secondo l’inchiesta condotta dai Nas, coordinata dalle Procure di Bologna e Busto Arsizio e che avrebbe visto indagati 67 medici di ospedali pubblici e privati e 12 informatori scientifici.
“Un vero e proprio tariffario per piazzare ormoni a bambini. Duemila euro per...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati