Messina: Stretto patrimonio dell'Umanità?

MESSINA ore 19:08:00 del 21/04/2015 - Categoria: Cronaca, Cultura, Sociale - Messina

Messina: Stretto patrimonio dell'Umanità?

Messina: Stretto patrimonio dell'Umanità? Già la chiamano la "Giunta congiunta".

REGGIO CALABRIA  -  Già la chiamano la "Giunta congiunta". Ed è un accordo di ferro tra i municipi dell'area dello Stretto di Messina che punta alla realizzazione di una grande area metropolitana tra città di Calabria e Sicilia. Una sorta di organismo intercomunale che ha come primo obiettivo il riconoscimento dello Stretto come Patrimonio dell'UManità, ma che già da subito inizierà a lavorare su diversi altri temi.  Un'operazione che si riassume nello slogan "Lo Stretto che unisce" e che vuole vedere il tratto di mare tra le due regioni come elemento di unità e non di divisione.

Stamattina, a bordo di una nave delle Ferrovie dello Stato in navigazione tra le due sponde, è stato firmato un protocollo d'intesa tra le Amministrazioni comunali di Reggio Calabria, Messina e Villa San Giovanni, rappresentate rispettivamente dai sindaci Giuseppe Falcomatà, Renato Accorinti e Antonio Messina, con l'adesione di numerosi comuni che si affacciano sul mare. Un'idea maturata alcuni mesi fa a Nizza di Sicilia durante un incontro tra le associazioni culturali e ambientaliste calabresi e siciliane, dal Touring Club al Fai fino a Italia Nostra, Wwf e Legambiente, ma che ha vede già da tempo impegnato il comune di Messina e, con l'avvento della nuova giunta, quello di Reggio Calabria.

Il protocollo prevede anche tutta una serie di intese in campo sociale, culturale nel settore dei trasporti, della sanità e dell'istruzione per rendere effettiva l'integrazione territoriale dell'intera area, che in prospettiva si candida a diventare punto di riferimento culturale ed ambientale con un marchio di prestigio come quello dell'Unesco, organizzazione alla quale sarà rivolta presto una richiesta di candidatura.

Tra gli obiettivi dell'intesa c'è la tutela e la valorizzare del patrimonio naturale, paesaggistico, storico ed archeologico dell'area dello Stretto, promuovendone ogni azione per ottenere il riconoscimento da parte di organismi nazionale e sovranazionali. Il fine è anche quello di moltiplicare gli scambi e le sinergie in campo culturale, economico e sociosanitario e promuovere il turismo in un sito unico al mondo attraverso un'azione sinergica tra tutti gli attori sociali dell'area.

Motore dell'iniziativa che si è svolta stamattina l'assessore alla Cultura di Messina, Tonino Perna. Reggino, chiamato dal sindaco Renato Accorinti a far parte del suo esecutivo proprio nell'ottica di abbattere le barriere e i campanilismi tra le due più grandi città dello Stretto. E' stato lui, più di tutti, a spingere affinché si possa iniziare a vivere il braccio di mare tra Calabria e Sicilia come un elemento unificante e vettore positivo sul piano culturale ed economico.

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici
Torino: 25centesimi al KM se vai a lavoro in bici

-

Un nuovo progetto a favore dell’ecosostenibilità è stato lanciato nella zona ovest di Torino: più pedali e più guadagni.
PAGATI PER ANDARE A LAVORO IN BICI - Bogia in piemontese vuol dire “muoviti” e...

Limoni spagnoli CANCEROGENI in SICILIA
Limoni spagnoli CANCEROGENI in SICILIA

-

LIMONI SPAGNOLI CANCEROGENI IN SICILIA - Una quarantina di confezioni contenenti limoni provenienti dalla Spagna sono state sequestrate dal corpo forestale della Regione siciliana.
LIMONI SPAGNOLI CANCEROGENI IN SICILIA - Una quarantina di confezioni contenenti...

Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi 7 novembre
Seggiolini antiabbandono obbligatori da oggi 7 novembre

-

Chi non si doterà di questi dispositivi incorrerà in una sanzione amministrativa da 81 a 326 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente
SEGGIOLINI ANTIABBANDONO OBBLIGATORI - Da domani 7 novembre scatta l'obbligo per...



-


"Carenza di un'adeguata impiantistica per il riciclo dei rifiuti, assenza di...

Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!
Tim, Vodafone e Wind denunciate per i tagli alle ricariche: VERGOGNA!

-

Il Codacons denuncia all'Agcom e all'Antitrust la ricarica premium, novità messa sul mercato da Tim, Vodafone e Wind.
Il Codacons ha formalizzato il pensiero di milioni di utenti italiani sotto...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati