In centro Italia è atteso un terremoto importante. VIDEO

(Napoli)ore 14:44:00 del 13/10/2018 - Categoria: , Ambiente, Cronaca

In centro Italia è atteso un terremoto importante. VIDEO

È noto, perché lo ha detto la Commissione Nazionale Grandi Rischi, che nell’area è atteso un terremoto importante

Mauro Fabris è il vicepresidente di Strada dei Parchi Spa e recentemente è stato intervistato da Sky TG24. 

Strada dei Parchi è concessionario dell’ANAS, fino al 2030, per la gestione dell’Autostrada A24 e dell’Autostrada A25.

Sono le due autostrade che attraversano Lazio e Abruzzo: l’A24 collega Teramo a Roma e l’A25 collega Pescara a Roma.

Lungo i due tragitti si trovano ponti molto lunghi e alti. E la zona, com’è ormai tristemente noto, è forse la più sismica d’Italia.

Nell’ottimo servizio di Sky, andato in onda il primo ottobre, giusto qualche giorno fa, la giornalista Carola Di Nisio, è andata a toccare con mano – e a sgretolare con mano – i piloni dell’autostrada che corrono dall’Adriatico al Tirreno.

A pochi chilometri dalla capitale, ci sono ferri arrugginiti che sporgono e calcinacci che cadono mentre sopra viaggiano, forse inconsapevoli, automobili e camion.

La Di Nisio allora chiede spiegazioni a un ingegnere, che non offre risposte incoraggianti:

“Non c’è ferro che lavora, e quindi, se non lavora il ferro, in caso di flessione, di sforzo trasversale, la colonna c’è il rischio che venga giù“.

E prosegue: “Lei immagini questo ponte col traffico, che è continuamente sollecitato a vibrazione, vede? Si sfalda“.

“Bisogna arrivare in tempo utile – continua l’ingegnere – perché più passa il tempo e più difficile diventa la riparazione. Coi tempi siamo un po’ al limite…“.

Nell’area è atteso un terremoto importante

Ma il peggio non è arrivato. La giornalista passa a intervistare Mauro Fabris e gli chiede: “Queste autostrade sono sicure oppure no?“.

La risposta: “Noi siamo tranquilli per il presente, siamo preoccupati per il futuro, per quanto riguarda la sicurezza. Perché il tema è il terremoto e siamo nella zona più sismica d’Italia“.

Come se non fosse già abbastanza scioccante tutto ciò che il servizio ha appena mostrato, Fabris non ha finito:

“È noto, perché lo ha detto l’Istituto [Commissione, ndr] Nazionale Grandi Rischi, che nell’area è atteso un terremoto importante“.

[video]

QUI

Scritto da Gregorio

ALTRE NEWS
Unicef: ogni 3 euro che doni, 2 vanno a una societa' privata!
Unicef: ogni 3 euro che doni, 2 vanno a una societa' privata!
(Napoli)
-

Unicef: se doni 3 euro, 2 vanno a una società privata. Ma per il fondo per l’infanzia va bene così L’affare Play Therapy Africa – Scoperta dei pm di Firenze nell’inchiesta sui Conticini. Ma il Fondo per l’infanzia ha deciso che va bene così
Su dieci milioni di donazioni versate ad associazioni umanitarie per aiutare i...

Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
(Napoli)
-

Il cardinale da 35 mila euro al mese: in Vaticano scoppia un nuovo scandalo
L’amico e primo consigliere di Francesco, Oscar Maradiaga, predicava il...

La tua casa a rischio? Ecco la mappa che tutti dovremmo conoscere
La tua casa a rischio? Ecco la mappa che tutti dovremmo conoscere
(Napoli)
-

Oggi l'Italia piange altre vittime: 12 in totale le vite travolte dal fango e dalla pioggia. Tra polemiche e commozione, si torna a parlare di rischio idrogeologico.
Oggi l'Italia piange altre vittime: 12 in totale le vite travolte dal fango e...

Si espande il modello CINA: Internet sempre MENO LIBERO
Si espande il modello CINA: Internet sempre MENO LIBERO
(Napoli)
-

L’organizzazione non governativa ‘Freedom House’ nel suo ultimo rapporto ha evidenziato un aggravamento sul fronte dei diritti e delle libertà della rete
L’organizzazione non governativa ‘Freedom House’ nel suo ultimo rapporto ha...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Napoli)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati