Hai una Smart Tv in salotto? Ecco come ti spiano!

(Bologna)ore 12:33:00 del 18/10/2018 - Categoria: , Sociale, Tecnologia

Hai una Smart Tv in salotto? Ecco come ti spiano!

I televisori Samsung ascoltano le conversazioni che si intessono presso il focolare domestico e le trasmettono a terze parti perché vengano analizzate e trasformate in comandi.

 

I televisori Samsung ascoltano le conversazioni che si intessono presso il focolare domestico e le trasmettono a terze parti perché vengano analizzate e trasformate in comandi. La privacy non è a rischio, assicura l'azienda

Roma - L'informativa relativa alla privacy lo illustra a chiare lettere: le Smart TV Samsung dotate di sistemi di riconoscimento vocale ascoltano tutto ciò che percepiscono, e lo trasmettono a terze parti affinché il parlato venga tramutato in comandi impartiti al dispositivo. Il televisore non fa eccezione per le conversazioni private, le informazioni sensibili e i dati personali.

L'indignazione per un fenomeno già ampiamente diffuso è tornata a montare su Reddit, con la segnalazione di uno stralcio della policy relativa alla privacydedicata alle Smart TV di Samsung, che recita: "Attenzione: se le parole che pronunciate includono informazioni personali o sensibili, siate consapevoli del fatto che queste informazioni saranno fra i dati raccolti e trasmessi a terze parti attraverso il nostro sistema di riconoscimento vocale"

L'avvertenza di Samsung, in cui in molti riconoscono un sentore spiccatamente orwelliano, non è che un trasparente esempio dei risvolti delle sempre più diffuse tecnologie di cui sono dotate le Smart TV: dal monitoraggio delle abitudini dei telespettatori alle interfacce di controllo, i sistemi votati all'intrattenimento domestico raccolgono informazioni e le trasmettono affinché possano essere elaborate e trasformate in funzioni al servizio del consumatore. A differenza di un ordinario sistema informatico, fucina di dati e veicolo di numerosissime attività tracciabili, il televisore troneggia nel focolare domestico, dove anche i fruitori più consapevoli rischiano di chiudere un occhio sulla tutela della propria riservatezza.

Più che gridare allo scandalo per un dispositivo dedicato allo spionaggio e al controllo delle platee, gli osservatori sottolineano ora la mancanza di trasparenza da parte di Samsung: "se io fossi l'utente - chiosa Corynne McSherry di Electronic Frontier Foundation - vorrei probabilmente sapere chi si occupa di gestire il servizio e vorrei decisamente sapere se le mie parole sono state trasmesse in forma sicura". Se è inevitabile che i sistemi di controllo vocale "ascoltino" le parole dei propri utenti, di determinante importanza sono le modalità con cui questi sistemi trasmettono e gestiscono queste informazioni: negli anni scorsi era stata LG ad essere colta in fallo con anomali trasferimenti di dati non cifrati relativi alle abitudini dei consumatori.

Samsung è intervenuta con prontezza per rassicurare gli utenti: "Per tutte le nostre Smart TV adottiamo standard e pratiche di sicurezza, fra cui la cifratura dei dati, per garantire la tutela delle informazioni personali dei consumatori e per prevenire la raccolta e gli usi non autorizzati di questi dati".

Per gli utenti che diffidassero, Samsung ricorda: "la funzione di riconoscimento vocale può essere attivata o disattivata" e "il proprietario può scegliere di disconnettere il televisore dalla Rete WiFi".

 

Da: QUI

 

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
Ecco gli smartphone Oppo: prezzi bassi e prestazioni super!
Ecco gli smartphone Oppo: prezzi bassi e prestazioni super!
(Bologna)
-

Alta tecnologia a prezzi accessibili: il colosso cinese, finora poco noto, punta sull'Italia.
Non avete mai sentito parlare di Oppo? È possibile, visto che fino ad oggi il...

Unicef: ogni 3 euro che doni, 2 vanno a una societa' privata!
Unicef: ogni 3 euro che doni, 2 vanno a una societa' privata!
(Bologna)
-

Unicef: se doni 3 euro, 2 vanno a una società privata. Ma per il fondo per l’infanzia va bene così L’affare Play Therapy Africa – Scoperta dei pm di Firenze nell’inchiesta sui Conticini. Ma il Fondo per l’infanzia ha deciso che va bene così
Su dieci milioni di donazioni versate ad associazioni umanitarie per aiutare i...

Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
Il cardinale da 35 mila euro al mese: e predicava pure la poverta'!
(Bologna)
-

Il cardinale da 35 mila euro al mese: in Vaticano scoppia un nuovo scandalo
L’amico e primo consigliere di Francesco, Oscar Maradiaga, predicava il...

La tua casa a rischio? Ecco la mappa che tutti dovremmo conoscere
La tua casa a rischio? Ecco la mappa che tutti dovremmo conoscere
(Bologna)
-

Oggi l'Italia piange altre vittime: 12 in totale le vite travolte dal fango e dalla pioggia. Tra polemiche e commozione, si torna a parlare di rischio idrogeologico.
Oggi l'Italia piange altre vittime: 12 in totale le vite travolte dal fango e...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Bologna)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati