Entro 50 anni 6 milioni di italiani in meno

(Roma)ore 21:20:00 del 09/06/2018 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

Entro 50 anni 6 milioni di italiani in meno

Una nazione sempre più vecchia, con un’aspettativa di vita in costante aumento mentre diminuisce costantemente il numero di nascite.

Una nazione sempre più vecchia, con un’aspettativa di vita in costante aumento mentre diminuisce costantemente il numero di nascite. E la tendenza è drammaticamente destinata a consolidarsi nei prossimi decenni. Uno scenario da incubo, quello tracciato dall’Istat nel suo rapporto sul futuro demografico dell’Italia.

“Si stima che in Italia la popolazione residente attesa sia pari, secondo lo scenario mediano, a 59 milioni nel 2045 e a 54,1 milioni nel 2065. La flessione rispetto al 2017 (60,6 milioni) sarebbe pari a 1,6 milioni di residenti nel 2045 e a 6,5 milioni nel 2065”, spiega l’istituto. A trainare le statistiche il centro-sud: “Il Mezzogiorno perderebbe popolazione per tutto il periodo”, sottolinea l’Istat, a tutto vantaggio del centro-nord (e dell’estero), dove al contrario il bilancio sarà positivo almeno per i primi trent’anni, ma che rischia di subire lo stesso destino nel periodo successivo.

Terribili i numeri del raffronto fra natalità e mortalità: se oggi il saldo è negativo per oltre 180mila unità, anche “le future nascite non saranno sufficienti a compensare i futuri decessi: dopo pochi anni di previsione il saldo naturale raggiunge quota -200 mila, per poi passare la soglia -300 e -400 mila nel medio e lungo termine”. Questo nonostante un probabile incremento della fertilità, “prevista in rialzo da 1,34 a 1,59 figli per donna nel periodo 2017-2065”, insufficiente però a compensare l’aumento della mortalità dovuto alla progressivo invecchiamento della popolazione.

Niente paura però, a “salvarci”, spiega sempre l’Istat saranno gli immigrati. “Si prevede che il saldo migratorio con l’estero sia positivo, mediamente pari a 165 mila unità annue (144 mila l’ultimo rilevato nel 2016), seppure contraddistinto da forte incertezza. Non è esclusa l’eventualità ma con bassa probabilità di concretizzarsi (9,1%) che nel lungo termine esso possa diventare negativo”. Senza troppi giri di parole: “Il saldo naturale della popolazione risente positivamente delle migrazioni. Sempre nello scenario mediano l’effetto addizionale del saldo migratorio sulla dinamica di nascite e decessi comporta 2,6 milioni di residenti aggiuntivi nel corso dell’intero periodo”.

Da: QUI

Scritto da Sasha

ALTRE NEWS
Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
Europa fondata sulla paura: NON TEMETE I SOVRANISTI
(Roma)
-

Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli assetti di governo
Anche in Svezia l’onda sovranista cresce, ma non abbastanza da rovesciare gli...

COPYRIGHT su banconota dell'Euro: perche'? PERCHE' E' PRIVATA! VIDEO
COPYRIGHT su banconota dell'Euro: perche'? PERCHE' E' PRIVATA! VIDEO
(Roma)
-

L’invenzione delle banconote è la più grande truffa criminale che sia mai stata inventata!
L’invenzione delle banconote è la più grande truffa criminale che sia mai stata...

Disoccupazione: Svizzera 6%, Italia 31%. Imparare LAVORANDO una scelta vincente in SVIZZERA
Disoccupazione: Svizzera 6%, Italia 31%. Imparare LAVORANDO una scelta vincente in SVIZZERA
(Roma)
-

Il sistema di formazione duale svizzero continua a riscuotere successo ed è spesso considerato un modello da seguire. Ma come funziona?
Il sistema di formazione duale svizzero continua a riscuotere successo ed è...

Orban e Salvini MINACCIA per l'Europa dei banchieri
Orban e Salvini MINACCIA per l'Europa dei banchieri
(Roma)
-

Viktor Orban e Matteo Salvini? Campioni, «eroi del nostro tempo liquido e fautori della tanto discussa “internazionale populista”, che raccatta tutta la galassia nazionalista a partire da Trump, Putin, fino al gruppo di Visegrad»
Viktor Orban e Matteo Salvini? Campioni, «eroi del nostro tempo liquido e...

Ecco la ONG greca che guadagna MILIARDI sugli immigrati
Ecco la ONG greca che guadagna MILIARDI sugli immigrati
(Roma)
-

Il 28 di agosto trenta membri della ONG greca “Centro Internazionale di Risposta alle Emergenze” (ERCI) sono stati arrestati per il loro coinvolgimento nella rete del traffico di esseri umani che opera nell’isola di Lesbo fin dal 2015.
Mentre la Grecia deve affrontare l’infinita crisi economica e migratoria che...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati