Convivenza: ecco quali possono essere i problemi

LECCE ore 12:28:00 del 21/12/2014 - Categoria: Sesso, Sociale

Convivenza: ecco quali possono essere i problemi

Convivenza: ecco quali possono essere i problemi | L'analisi di Donna cerca Uomo

Convivenza o matrimonio è un po' lo stesso; nel senso, il succo per entrambi è che inizi ad avere a fianco una persona 24 ore su 24 e ti rendi conto si del fatto che è bello averla sempre vicina, ma anche del fatto che ha difetti che non si erano mostrati prima. Poi un po' come per tutte le cose passato il momento iniziale della "novità" le cose iniziano a cambiare. Il punto è il "come" decidiamo di far cambiare le cose. Possiamo lasciarci andare, dare per scontato l'altro e permettere all'interesse che si ha l'uno per l'altro di scemare poco a poco senza accorgercene fino a renderci conto che ormai è tutto solamente routine. Oppure possiamo prendere atto del fatto che il cambiamento che avviene non deve essere un peggioramento ma una semplice evoluzione che dipende da come noi decidiamo di vivere.

Sicuramente la convivenza è un atto di coraggio. Diremmo che è anche un po' un atto di incoscienza (simile al coraggio, tranne che per la paura e per la consapevolezza del pericolo). Ma non per la promessa di amore eterno, la quale si risolve in una banale ipocrisia, è solo un effetto speciale di quel momento rituale, e non una promessa da mantenere in concreto. Nessuno potrebbe mantenerla: l'amore per definizione o c'è o non c'è, e perciò l'amore si dà, non si promette... Il matrimonio è un atto di coraggio per le conseguenze pratiche che ha, specie per quelle che avrebbe se i sentimenti dovessero cambiare (come tanto spesso cambiano, piaccia o non piaccia), e se si ponesse disgraziatamente l'esigenza di tornare indietro.

Intanto, amore, rispetto, fedeltà, complicità , aiuto morale dovrebbero essere alla base sia del matrimonio che della convivenza, e se ci sono questi presupposti c'è quanto basta per un'unione felice. Il matrimonio per noi serve solo a sancire dei diritti ( assolutamente non doveri ) erga omnes.

Se tu convivi non hai diritto a prendere decisioni sulla Salute del tuo partner, lo può fare invece solo un parente, non hai diritto a stargli vicino in una stanza in rianimazione, non hai diritti legali di nessun tipo, ne pensione, ne reversibilità, nè eredità ecc per intenderci , tutti sanno che state insieme , ma anche la notorietà non serve a fare valere questi diritti. Il matrimonio serve a far valere questi diritti. Se poi si fa un discorso religioso , allora la cosa è diversa ( ma quanto?) quanti divorzi... cosa sono un patto in deroga?

FONTE: DONNA CERCA UOMO

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
Sesso in spiaggia: come farlo senza rischi
Sesso in spiaggia: come farlo senza rischi

-

Il sesso in spiaggia è una fantasia ricorrente per moltissime donne. Fare l’amore sotto la luna, con le onde che si infrangono sulla sabbia, è particolarmente romantico e hot.
Il sesso in spiaggia è una fantasia ricorrente per moltissime donne. Fare...

Benefici della sessualita' per il cuore
Benefici della sessualita' per il cuore

-

Il sesso con cadenza regolare fa bene al cuore. In altre parole, fare sesso almeno qualche volta ogni settimana, o anche una volta al giorno, può giovare alla salute dell’apparato cardio-circolatorio.
Il sesso con cadenza regolare fa bene al cuore. In altre parole, fare sesso...

Dove sono finiti i soldi destinati agli aiuti all'Africa?
Dove sono finiti i soldi destinati agli aiuti all'Africa?

-

Dove sono finiti i miliardi di dollari degli aiuti all’Africa? – di Ilaria Bifarini
Ingenti prestiti da parte delle organizzazioni finanziari internazionali,...

Scienziati shock: possibili pericoli da tecnologia 5G
Scienziati shock: possibili pericoli da tecnologia 5G

-

È stato dimostrato che i campi elettromagnetici di radiofrequenza sono dannosi per l'uomo e per l'ambiente
«Chiediamo la moratoria all'introduzione della tecnologia di telecomunicazione...

Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!
Le ONG rifiutano gli ordini di Salvini!

-

Conta di più Un governo sovrano, come quello di cui fa parte il leader del Carroccio, o una ong spagnola che carica in mare gli immigrati partiti dalla Libia? Alla luce degli ultimi eventi la domanda è tutt’altro che retorica.
Tu chiamalo, se vuoi, pure braccio di ferro. Ma stavolta il confronto-scontro...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati