Ciambellone della nonna, ricetta

(Bari)ore 12:08:00 del 13/10/2017 - Categoria: , Cucina

Ciambellone della nonna, ricetta

Oggi ci travestiamo da amorevole nonnina e svela i segreti della sua buonissima ricetta, quella da tramandare di volta in volta per mandare avanti la tradizione.

Il profumo di un dolce rustico fatto dalle amorevoli mani della nonna. Lo stesso che si espande nella cucina bussando pian piano alle porte di tutta la casa. Un’immagine che sicuramente ricordiamo in tanti e di cui sicuramente abbiamo nostalgia. Perché non rivivere questo dolcissimo ricordo preparando un buon ciambellone della nonna? Esatto, non stiamo parlando della torta della nonna, l'altro grande classico che è probabilmente l'unico capace di resistere alla sfida. Ci riferiamo invece alla più soffice delle ciambelle, il dolce ideale per fare la colazione tutti insieme prima di salutarsi. Ma anche la merenda ideale per i ragazzi che si dedicano un po’ di relax dallo studio. Persino il dolce da dedicare alla propria metà quando questa non sta bene. Il ciambellone della nonna è sempre una garanzia di riuscita ma anche di sapore: piace proprio a tutti. Oggi ci travestiamo da amorevole nonnina e svela i segreti della sua buonissima ricetta, quella da tramandare di volta in volta per mandare avanti la tradizione. Ecco come si prepara il ciambellone della nonna, vi aspettiamo tutti!

Conservazione

Il ciambellone della nonna si conserva per 2-3 giorni sotto una campana di vetro in un luogo fresco. Se si preferisce si può congelare, meglio se già a fette.

Non è possibile conservare l’impasto da crudo, perciò una volta pronto andrà cotto subito.

Consiglio

Potete personalizzare il vostro ciambellone della nonna e renderlo ogni volta diverso: per esempio, invece delle scorze d’arancia, provate ad utilizzare dello zenzero candito. Oppure, invece della scorza d’agrumi, utilizzate delle gocce di cioccolato o spezzettate una barretta grossolanamente per un effetto più rustico. Infine potete dare un tocco di brio aggiungendo 2 cucchiai di cointreau o limoncello al succo per reidratare le uvette.

Ingredienti ciambellone della nonna alto e sofficissimo

400 g di farina 00

4 uova grandi

260 g di zucchero semolato (se non usate il liquore Strega aumentate leggermente la dose)

200 ml di olio di semi di girasole

230 ml di latte intero

mezzo bicchierino di liquore Strega (o liquore che preferite)

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

buccia grattugiata di limone ( o arancia)

PROCEDIMENTO CIAMBELLONE DELLA NONNA

In una ciotola montate le uova con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Aggiungete gradatamente l’olio di semi ed il latte sempre con le fruste in movimento.

Aggiungete la farina 00 ed il lievito setacciati in più riprese.

Il mezzo bicchierino di liquore, la buccia grattugiata di limone ed il pizzico di sale.

Mescolate per bene con le fruste fino ad ottenere un composto omogeneo.

Imburrate ed infarinate uno stampo a ciambella da 26 cm di diametro dai bordi alti e versate il composto al suo interno.

Cuocete in forno preriscaldato e statico a 180° per circa 50 minuti. Controllate spesso e fate la prova stecchino per verificarne la cottura.

Trascorso il tempo necessario, fate leggermente raffreddare estraete la ciambella dallo stampo e aggiungete tanto zucchero a velo in superficie.

Conservate la ciambella della nonna sotto campana di vetro e sarà morbidissima per più giorni

Scritto da Carla

ALTRE NEWS
Tortini alle tre carote, ricetta
Tortini alle tre carote, ricetta
(Bari)
-

I tortini alle tre carote si possono conservare in frigorifero per 1-2 giorni al massimo.
Dolci o salati i tortini sono delle monoporzioni che attirano sempre! Oggi...

Totani ripieni al forno, ricetta
Totani ripieni al forno, ricetta
(Bari)
-

Potete conservare i totani ripieni, cotti e raffreddati, per 1 giorno in frigorifero.
I totani, cugini meno pregiati dei calamari. Spesso le due specie vengono...

Zeppole di Natale di pasta cresciuta, ricetta
Zeppole di Natale di pasta cresciuta, ricetta
(Bari)
-

Si consiglia di consumare le zeppole di Natale appena fatte, ancora calde!
Le zeppole di pasta cresciuta sono un altro caposaldo della cucina povera...

Passatelli in brodo, ricetta
Passatelli in brodo, ricetta
(Bari)
-

Quando fa freddo e fuori piove, oltre a preparare biscotti io adoro mangiare la pastina in brodo, ma a mio marito proprio non va giù, così per fare un bel piatto di minestra che fosse apprezzato anche da lui, mi sono ricordata di questa ricvetta che avevo
I passatelli sono un piatto tipico dell'Emilia Romagna, una ricetta povera nata...

Cotolette di pesce invernale, ricetta
Cotolette di pesce invernale, ricetta
(Bari)
-

Se amate i sapori decisi, in alternativa alla salsa allo yogurt potete realizzare una crema saporita al gorgonzola oppure al taleggio: sciogliete a fuoco basso in un pentolino il formaggio di vostro gradimento insieme al doppio della panna, otterrete un s
La cotoletta è una pietanza che amiamo in tutte le sue sfiziose declinazioni di...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati