Camorra: ecco chi critica veramente Saviano

LECCE ore 23:45:00 del 19/02/2015 - Categoria: Cronaca, Cultura, Curiosità, Editoria, Sociale

Camorra: ecco chi critica veramente Saviano

Camorra: ecco chi critica veramente Saviano. Coloro che attaccano lo scrittore sono servi delle mafie

Saviano criticato aspramente anche dalle forze di polizia. Ma a quali valori si crede oggi? In questo paese la risposta non può che essere ai disvalori mafiosi che sono rappresentati dal privilegio barattato, dalla mancanza completa di qualsiasi etica condivisa, dalla totale ottusità e sordità morale verso qualsiasi cosa che vada oltre il proprio vantaggio spicciolo, dalla vile acquiescenza alla prepotenza, dal ciarpame pubblico di cui siamo quotidiani complici e vittime.

No, non è così per tutti certamente, chi si oppone a questo clima putrescente che ammorba questa nazione c'è ancora e Roberto Saviano ne è un esempio. come tutti quelli che pagano del proprio anche con la vita, non perché vogliono, ma perché non possono fare a meno per quanto quotidianamente sconfitti dalle complicità e dall' indifferenza degli idioti.

No, Saviano probabilmente non è un eroe, come non lo è chi vive onestamente e resiste, senza poter arrendersi, sperando follemente in un riscatto del paese in cui è nato, come chi soffoca per il tanfo e cerca una boccata d' aria pulita perché non può non voler respirare, anche se denigrato e minacciato di morte da omuncoli che di umano hanno solo l' aspetto esteriore e di marcio tutto il resto.

No, Saviano non è un eroe, è un uomo che non può fare a meno di esserlo, a differenza di tutte queste congreghe repellenti che disconoscono agli esseri uMani il diritto di essere tali, infangando l' individuo con la loro comunanza concorde e mafiosa, sempre interessata e rosa da un cancro che cresce da dentro. Pare di sentirli urlare i loro ributtanti grugniti suini: "E che è sto Saviano? Che ha fatto poi di così grande e importante sto Saviano? Non si è preso anche lui i suoi bei soldini sto Saviano!"

Il libro di Saviano è arrivato in un momento in cui in Italia non si sopportano più i poteri segreti. Si sopporta Berlusconi perché più o meno si sa come si è arricchito, ma non si sopporta il potere che origlia, che spia, che complotta, che obbliga al segreto la moglie il figlio il suocero il vicino il collega il passante il commerciante, l'assessore, il politico, che minaccia in modo subdolo e ipocrita, che non dà ordini ma si fa capire, rendendo pesante l'atmosfera della famiglia della strada del quartiere della città della provincia della regione e dell'Italia.

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
L'occulto problema dei DISTURBI ALIMENTARI degli italiani
L'occulto problema dei DISTURBI ALIMENTARI degli italiani

-

Centri insufficienti, mancanza di informazione, burocrazia esasperata: nonostante i dati allarmanti, chi soffre di questi problemi spesso non sa a chi chiedere aiuto per trovare una via d’uscita
Nessuno sa veramente cosa sia un disturbo alimentare finché non lo vive,...

Aumentare livelli di DOPAMINA per essere felici!
Aumentare livelli di DOPAMINA per essere felici!

-

La dopamina risulta essere essenziale e preziosa per una serie di motivazioni che riguardano il nostro benessere
La dopamina è un neurotrasmettitore, responsabile della trasmissione dei segnali...

2 ore nella natura? Ecco come si trasformano i nostri ORMONI e DNA!
2 ore nella natura? Ecco come si trasformano i nostri ORMONI e DNA!

-

Una passeggiata nella natura oltre a liberarci la mente e mettere in moto il corpo cambia i percorsi neuronaliin modo da migliorare nettamente la nostra salute mentale. Non è un guru a dircelo ma uno studio dell’Università di Stanford.
Steve Jobs è noto per i suoi “meeting camminati” nel parco e lo stesso anche il...

Roma: poesie gratis al BAR, col caffe' e cornetto!
Roma: poesie gratis al BAR, col caffe' e cornetto!

-

È “Caffè, cornetto e poesia”, l’iniziativa che nasce da un’idea del gruppo di arti performative Grande Come una città, del III municipio della Capitale, deciso a “contagiare” la creatività di chi anima tutti i territori e le città che avranno il piacere d
Inondare la città con la poesia: in occasione della Giornata internazionale...

Puglia: prima regione in Italia a dire STOP ALLA PLASTICA nelle spiagge
Puglia: prima regione in Italia a dire STOP ALLA PLASTICA nelle spiagge

-

Anticipata di due anni la direttiva dell'Unione Europea, che pone come limite il 2021.
“Sarà certamente complicato, ma possiamo farlo”. Lo aveva scritto il governatore...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati