Calcio: la serie A trema, si è costituito il boss del calcioscommesse

CREMONA ore 17:19:00 del 29/04/2015 - Categoria: Calcio, Cronaca - Calcio

Calcio: la serie A trema, si è costituito il boss del calcioscommesse

Calcio: la serie A trema, si è costituito il boss del calcioscommesse. Hristiyan Ilievski, il macedone, lo «sfregiato» dal fisico massiccio e alto un metro e novanta che compare nei racconti di qualche calciatore che per causa sua ha passato anche un brut

Hristiyan Ilievski, il macedone, lo «sfregiato» dal fisico massiccio e alto un metro e novanta che compare nei racconti di qualche calciatore che per causa sua ha passato anche un brutto quarto d’ora. Il suo arrivo all’ aeroporto bergamasco di Orio al Serio, dopo quasi quattro anni di latitanza dall’ordinanza di custodia cautelare nei suoi confronti nell’inchiesta della Procura di Cremona sul calcioscommesse, potrebbe scoperchiare un nuovo Vaso di Pandora su malcostume delle partite combinate.

Perché quello che è ritenuto il capo incontrastato degli Zingari potrebbe confermare quanto già emerso dalle indagini e aggiungere altri nomi ai 130 destinatari dell’avviso di chiusura delle indagini (una settantina quello per cui il procuratore Roberto di Martino si appresta a chiedere il rinvio a giudizio). E ciò potrebbe accadere già doMani, quando comparirà davanti al gip Guido Salvini.

Il suo ruolo è considerato centrale perché era lui ad avere rapporti diretti con Tan Set Eng, detto Den, il singaporiano al vertice della struttura delle `combine´ internazionali, di cui gli `Zingari´ erano i pagatori, dopo aver contattato i calciatori che se la vedevano brutta se qualcosa andava storto ed erano costretti a restituire il soldi.

Reclutatore di atleti per taroccare le partite ma anche `castigamatti´ di giocatori ritenuti abbordabili, Ilievski potrebbe parlare soprattutto della ragione, documentata dai tabulati telefonici, della sua presenza a Formello, dove si allena la Lazio, con l’ex calciatore Alessandro Zamperini, amico dell’ex capitano biancazzurro Stefano Mauri il giorno prima di Lazio-Genoa del 14 maggio 2011 e della sua trasferta in Puglia in occasione di Lecce Lazio del 22 maggio dello stesso anno. In quell’occasione, il vice di Ilievsky, il montenegrino Almir Gegic avrebbe investito 400mila euro.

C’è anche il dettaglio, riferito da uno dei pentiti dell’inchiesta, Carlo Gervasoni, ex Piacenza, che aveva parlato di una fotografia che Ilievsky aveva nel suo cellulare e lo ritraeva sottobraccio a Mauri. Anche quella fotografia, per Gervasoni era nell’imminenza di Lazio-Genoa e gliel’aveva fatta vedere il macedone

Scritto da Gerardo

ALTRE NEWS
Tutti gli ERRORI arbitrali: indovinate quale squadra e' stata favorita?
Tutti gli ERRORI arbitrali: indovinate quale squadra e' stata favorita?

-

Un’analisi ex post del blog dell’ex arbitro Luca Marelli. Alle prime sei risparmiati quattordici cartellini, sette ai bianconeri
Il blog dell’ex arbitro di serie A, Luca Marelli, si è affermato negli ultimi...

Olio Extravergine Italiano: nuova TRUFFA ai danni dei consumatori
Olio Extravergine Italiano: nuova TRUFFA ai danni dei consumatori

-

Extravergine, davvero per chiamarlo Italico basterà il 50% di olio italiano?
Le voci corrono da tempo e in questi giorni starebbero per prendere corpo:...

Supercoppa in Arabia? Sempre una VERGOGNOSA QUESTIONE DI SOLDI
Supercoppa in Arabia? Sempre una VERGOGNOSA QUESTIONE DI SOLDI

-

Le polemiche per la Supercoppa italiana in Arabia Saudita. L’Italia è uno dei dieci principali partner commerciali del regno, che ha bisogno di credibilità sportiva e investimenti internazionali.
La Supercoppa Italiana a Jeddah migliorerà la condizione delle donne in Arabia...

Arresto di Battisti: serve veramente a qualcosa?
Arresto di Battisti: serve veramente a qualcosa?

-

Giorgio Bazzega, figlio di un poliziotto ucciso dalle BR, esce dal coro di felicitazioni per la fine della latitanza dell'ex terrorista. Perché le ferite degli Anni di Piombo potrebbe risanarle solo lo Stato, e certi linguaggi sono contro i nostri valori
Questo non è in alcun modo un articolo a sostegno di Cesare Battisti. Ma tale...

Soros vuole una stretta sui SOCIAL: 'rappresentano una MINACCIA'
Soros vuole una stretta sui SOCIAL: 'rappresentano una MINACCIA'

-

L’attivista miliardario George Soros ha richiesto all’Unione Europea di dare una”stretta ai social network perché considerati da lui una “minaccia pubblica”.
L’attivista miliardario George Soros ha richiesto all’Unione Europea di regolare...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati