Autrostrade, la nuova truffa degli zingari: fate attenzione!

(Imperia)ore 22:50:00 del 11/07/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce

Autrostrade, la nuova truffa degli zingari: fate attenzione!

Truffe sui viadotti dell’Autostrada dei fiori tra Imperiese e Savonese. È una banda, ben strutturata e dalle indubbie doti recitative, quella che da qualche tempo sta imperversando tra le provincie di Imperia e Savona. il sistema è classico, semplice ed e

Imperia – Truffe sui viadotti dell’Autostrada dei fiori tra Imperiese e Savonese. È una banda, ben strutturata e dalle indubbie doti recitative, quella che da qualche tempo sta imperversando tra le provincie di Imperia e Savona. il sistema è classico, semplice ed efficace. I truffatori procedono sulla corsia di marcia e quando un’auto li sorpassa lanciano dal finestrino una palla da tennis o una biglia contro la portiera altrui, come a simulare un impatto. A quel punto si mettono all”inseguimento e segnalando con i fari e gesticolando fanno cenno al conducente dell’auto colpita di accostare. Accade alla prima area di sosta e qui, fulmineo, uno dei passeggeri scende e portandosi sul lato destro dell’auto del truffato la segna con un po’ di carta abrasiva come a dimostrare l’avvenuto impatto dovuto a quel rumore provocato precedentemente.

CLICCA MI PIACE PER SEGUIRCI SU FACEBOOK!

Sorpresa dalla rapida sequenza, stordita dal fiume di parole dei «danneggiati» la vittima si trova in breve al cospetto di un danno sulla carrozzeria, di testimoni concordanti sulla sua responsabilità e di uno specchietto laterale, quello dei truffatori, danneggiato. Prima l’offerta é quella della constatazione amichevole, poi però si passa alla contrattazione di un indennizzo in contanti.

Per non gravare sull’assicurazione la vittima a quel punto apre il portafoglio e il gioco è fatto: dieci minuti di sceneggiata, dallo schema ben collaudato, e150/200 euro guadagnati. Quattro cinque colpi al giorno sono in grado di fruttare circa mille euro, il tutto con vittime che solitamente non si rivolgono alla polizia, con location che cambiano in relazione alla corsia di marcia, e minime possibilità di essere intercettati.

I racconti delle vittime hanno già messo in guardia la polizia autostradale che ha iniziato la caccia ai truffatori e che, soprattutto, in caso di incidenti raccomanda di chiamare il 113 e raggiungere la prima area di servizio (e non di sosta). Intanto, l’altra sera le Volanti della questura di Savona hanno controllato una carovana di nomadi che si trovava nei pressi del cimitero, vicino all’uscita autostradale.Le auto sono state trovate tutte con gli specchietti laterali, lato guida, posticci, in grado di essere staccati facilmente. E c’erano anche delle biglie. Insomma, indizi riferiti proprio ai casi degli ultimi tempi. Per loro è scattato immediato l’allontanamento.


Scritto da Luca

ALTRE NEWS
Benvenuti in Italia, il Paese fondato sugli alibi e l'odio
Benvenuti in Italia, il Paese fondato sugli alibi e l'odio
(Imperia)
-

Qual è il Paese in cui più studi, meno lavori? In cui le donne si laureano il doppio degli uomini, ma hanno il record di inattività? In cui gli stranieri laureati hanno paghe dimezzate rispetto ai loro colleghi italiani?
Stranieri, donne, giovani. Nella classifica delle categorie sociali più...

Che fine fara' ALITALIA?
Che fine fara' ALITALIA?
(Imperia)
-

In queste ore si ritorna a parlare del destino di Alitalia, continua la ricerca di un partner internazionale da affiancare a Ferrovie dello Stato per il salvataggio della compagnia aerea
La cassa di Alitalia è agli sgoccioli e il futuro della compagnia è tuttora...

Come hanno ucciso l'Italia del FARE
Come hanno ucciso l'Italia del FARE
(Imperia)
-

Strage di botteghe tra tasse, cavilli e ritardi. Ma non se ne va solo la nostra storia. Stiamo dicendo addio al futuro
Tu lo sai come si sente chi chiude una bottega? Ti va via la pelle,...


(Imperia)
-


Mozzarella sbiancata con la soda, pesce vecchio rinfrescato con un "lifting"...

Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
Terremoto Emilia, colpa delle trivelle?
(Imperia)
-

Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni imprudenti, a caccia di “shale oil” nel sottosuolo?
Terremoto in Emilia: 27 morti, nel maggio 2012, per colpa di operazioni...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati