Acqua aromatizzata, ricetta

(Trento)ore 07:05:00 del 13/08/2017 - Categoria: , Cucina

Acqua aromatizzata, ricetta

Questo il mantra costante di nutrizionisti e medici: l'acqua fa bene, accelera il metabolismo, riduce la ritenzione idrica... certo è che non sempre si è invogliati a riempirsi il bicchiere vuoto.

L’acqua aromatizzata è il trend del momento e non può mai mancare nel vostro frigorifero soprattutto in questa stagione.
Si tratta molto semplicemente di acqua arricchita di erbe aromatiche e frutta (e perché no, anche fiori commestibili), servita in grandi caraffe trasparenti da portare a tavola o in divertendo barattoli di vetro monoporzione e da bere rigorosamente con la cannuccia.

Si può preparare in tanti modi, scegliendo frutta diversa, possibilmente colorata per rendere il tutto molto piacevole alla vista.
Un modo originale di preparare l’acqua aromatizzata è con la frutta congelata insieme all’acqua all’interno di un portaghiaccio o anche semplicemente in bicchierini di plastica. In pratica, all’interno dei cubetti di ghiaccio possiamo mettere dei fiori o dei piccoli frutti come mirtilli e pezzi di kiwi o fragole. Un’idea molto scenografica!

"Bisogna bere 2 litri di acqua al giorno". Questo il mantra costante di nutrizionisti e medici: l'acqua fa bene, accelera il metabolismo, riduce la ritenzione idrica... certo è che non sempre si è invogliati a riempirsi il bicchiere vuoto. Così da qualche anno a questa parte, soprattutto in estate, i banconi dei locali si riempiono di acque aromatizzate con erbe e frutta, una valida alternativa ad una bevanda dissetante e zuccherata o al té freddo! Noi vi proponiamo un'acqua aromatizzata fai da te che necessiterà solo di una notte di riposo in frigorifero per permettere a frutta e verdura in infusione di rilasciare aromi e profumi. Rosmarino e lamponi, more e pesche, zenzero e cetriolo sono alcuni abbinamenti che vi proponiamo per un'acqua aromatizzata dissentante, energizzante, antiossidante o semplicemente fruttata.

Filetto alla piastra in salsa aromatizzata di vino rosso

Acqua 2 l

PER UN'ACQUA AROMATIZZATA DEPURATIVA

Zenzero fresco 50 g Cetrioli 20 g Menta q.b.

PER UN'ACQUA AROMATIZZATA DIGESTIVA

Lamponi 40 g Rosmarino q.b. Scorza di limone 1

PER UN'ACQUA AROMATIZZATA RIMINERALIZZANTE

Albicocche 2 Susine 20 g Lime 10 g Finocchietto selvatico q.b.

PER UN'ACQUA AROMATIZZATA DISSETANTE

More 40 g Pesche noci 30 g Timo q.b.

Per l'acqua aromatizzata "depurativa"

Acqua aromatizzata

Per l'acqua aromatizzata depurativa con cetriolo e zenzero, iniziate da quest'ultimo: mondate la radice (1) e tagliate la polpa a fettine sottili (2). Poi lavate e togliete la parte della buccia al cetriolo con un pelaverdure: iniziate da una striscia per il lungo (3),

Acqua aromatizzata

quindi proseguite una striscia sì e una no (4); infine tagliate il cetriolo a rondelle molto sottili (5). Lavate, tamponate e sfogliate la menta. Prendete una bottiglia di vetro pulita (o una brocca come preferite) e riempitela con le fette di cetriolo (6),

Acqua aromatizzata

lo zenzero (7), qualche ciuffo di menta fresca (8) e versate all’interno circa 500 ml di acqua naturale (9). Riponete in frigorifero per almeno una notte in modo che gli ingredienti rilascino gli aromi in infusione.

Per l'acqua aromatizzata "digestiva"

Acqua aromatizzata

Per preparare l'acqua aromatizzata digestiva con lamponi, limone e rosmarino, prendete un limone non trattato, lavatelo e asciugatelo, quindi ricavate la scorza prelevando solo la parte gialla, realizzando un'unica spirale (1-2). Lavate delicatamente i lamponi e sciacquate il rosmarino fresco. Poi ponete in una bottiglia di vetro pulita (o in una brocca) la scorza di limone (3)

Acqua aromatizzata

e i lamponi (4), unite 3 o 4 rametti di rosmarino (5). Versate 500 ml di acqua e ponete in frigorifero per almeno una notte in modo che si aromatizzi a sufficienza (6).

Per l'acqua aromatizzata "remineralizzante"

Acqua aromatizzata

Per l'acqua aromatizzata "remineralizzante", lavate le susine, quindi intaccate fino al nocciolo (1) e proseguite su tutto il frutto per ricavare degli spicchi (2). Lavate e affettate il lime per ricavarne delle fettine sottili (vi serviranno in totale circa 10 g di lime) (3);

Acqua aromatizzata

lavate le albicocche, dividetele a metà per estrarre il nocciolo (4), quindi inseritele in una bottiglia di vetro pulita (o in una brocca) (5), aggiungete anche le prugne (6)

Acqua aromatizzata

e il lime (7), poi lavate, asciugate e inserite anche l'aneto (8). Versate infine 500 ml di acqua e ponete la bottiglia in frigorifero per una notte (9).

Per l'acqua aromatizzata "dissetante"

Acqua aromatizzata

Per l'acqua aromatizzata "dissetante" alle pesche e more, prendete la pesca e lavatela accuratamente, poi incidete fino al nocciolo (1) e man a mano proseguite con tutto il frutto in modo da ricavare degli spicchi (2). Lavate delicatamente le more, poi ponetele in una bottiglia di vetro (o in una brocca) (3),

Acqua aromatizzata

aggiungete anche gli spicchi di pesca (4) e il timo fresco lavato e asciugato (5). Versate 500 ml di acqua e fate riposare per almeno una notte l'acqua aromatizzata in frigorifero in modo che la frutta rilasci i suoi aromi (6).

Conservazione

Si consiglia di bere l'acqua aromatizzata in un paio di giorni.

Non è possibile congelare.

Consiglio

Per queste acque aromatizzate potete anche optare per l’utilizzo di acqua frizzante e mixare odori e sapori a vostro piacimento. Tutte le acque aromatizzate oltre ad essere bevute al mattino o in ogni momento della giornata, sono perfette anche per pasteggiare!

Scritto da Carla

ALTRE NEWS
Tortini alle tre carote, ricetta
Tortini alle tre carote, ricetta
(Trento)
-

I tortini alle tre carote si possono conservare in frigorifero per 1-2 giorni al massimo.
Dolci o salati i tortini sono delle monoporzioni che attirano sempre! Oggi...

Totani ripieni al forno, ricetta
Totani ripieni al forno, ricetta
(Trento)
-

Potete conservare i totani ripieni, cotti e raffreddati, per 1 giorno in frigorifero.
I totani, cugini meno pregiati dei calamari. Spesso le due specie vengono...

Zeppole di Natale di pasta cresciuta, ricetta
Zeppole di Natale di pasta cresciuta, ricetta
(Trento)
-

Si consiglia di consumare le zeppole di Natale appena fatte, ancora calde!
Le zeppole di pasta cresciuta sono un altro caposaldo della cucina povera...

Passatelli in brodo, ricetta
Passatelli in brodo, ricetta
(Trento)
-

Quando fa freddo e fuori piove, oltre a preparare biscotti io adoro mangiare la pastina in brodo, ma a mio marito proprio non va giù, così per fare un bel piatto di minestra che fosse apprezzato anche da lui, mi sono ricordata di questa ricvetta che avevo
I passatelli sono un piatto tipico dell'Emilia Romagna, una ricetta povera nata...

Cotolette di pesce invernale, ricetta
Cotolette di pesce invernale, ricetta
(Trento)
-

Se amate i sapori decisi, in alternativa alla salsa allo yogurt potete realizzare una crema saporita al gorgonzola oppure al taleggio: sciogliete a fuoco basso in un pentolino il formaggio di vostro gradimento insieme al doppio della panna, otterrete un s
La cotoletta è una pietanza che amiamo in tutte le sue sfiziose declinazioni di...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati