(Roma)ore 23:16:00 del 20/04/2019 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Esteri

 

Di Notre-Dame è salva la struttura muraria, insieme a un terzo del tetto. Il resto, guglia compresa, è bruciato, perduto per sempre. L'incendio devastante scoppiato intorno alle 18 di lunedì e durato fino a notte fonda ha sconvolto Parigi, la Francia e il mondo. La cattedrale gotica simbolo del Cristianesimo e monumento storico più visitato d'Europa, di fatto, non c'è più e ora si apre la caccia ai colpevoli. 

 

La Procura parigina ha aperto un'inchiesta per disastro colposo. Dito puntato sui lavori di restauro alla guglia, con la sostituzione di 16 storiche statue dell'800 trasportate nel Sud del Paese e miracolosamente preservate dalla distruzione. Ma proprio il cantiere della ristrutturazione potrebbe aver dato il via al rogo.

Una scintilla, a cantiere fermo, e tutte le strutture in legno sono state ridotte in cenere. Sotto esame, però, c'è anche la macchina dei soccorsi. Non tanto l'eroismo dei 500 pompieri intervenuti "di persona", perché il ricorso ai Canadair dall'alto sarebbe stato ancor più devastante per il fragile edificio, ma il piano stesso di pronto intervento che è risultato clamorosamente carente. 

 

"In un cantiere di questo tipo - spiega al Messaggero l'ingegnere Guido Parisi, direttore centrale emergenza dei nostri Vigili del fuoco - un sistema anti-incendio normalmente è previsto. I mezzi dei colleghi francesi erano ovviamente più bassi rispetto al punto in cui è partito il fuoco. E teniamo conto di un altro dato: siamo in una zona centrale vicino alla Senna, è anche improbo muoversi con mezzi pesanti". A rendere più vorace il fuoco potrebbero essere state "le guaine di protezione del cantiere" e "la copertura di legno contribuisce ad alimentare il fuoco. Per questo i colleghi francesi hanno scelto di difendere la facciata, di limitare i danni". Ma la vera domanda è perché, vista l'impossibilità di intervenire massicciamente con i camion e per via aerea, a Parigi non era stato predisposto in forma stabile un presidio di uomini pronti a intervenire in caso di emergenza? 

Da: QUI

Scritto da Gregorio

ALTRE NEWS
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
Boom di giovani neet in Italia: senza lavoro, ne studio, ne corsi di formazione
(Roma)
-

Il nostro paese al top della classifica europea. La Sicilia in testa fra le regioni seguita da Calabria e Campania. In europa la media dei Neet è il 12 per cento: da noi il 23,4
BOOM DI GIOVANI NEET IN ITALIA - Secondo i risultati di una ricerca di Unicef,...

Come il governo Conte fara' pagare agli ITALIANI i debiti del MPS
Come il governo Conte fara' pagare agli ITALIANI i debiti del MPS
(Roma)
-

Entro il 2021 lo stato sarà chiamato a uscire dal capitale di Monte dei Paschi di Siena (MPS)
DEBITI MPS PAGATI DAGLI ITALIANI - Con un quota in possesso del Tesoro del...

Fatture false, genitori Renzi condannati a 1 anno e 9 mesi
Fatture false, genitori Renzi condannati a 1 anno e 9 mesi
(Roma)
-

Il pm Christine von Borries nella sua requisitoria odierna aveva chiesto per i genitori di Renzi una condanna a un anno e nove mesi, e a due anni e tre mesi per Dagostino.
PROCESSO GENITORI RENZI - Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell'ex premier...

Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
Come le multinazionali eludono tasse e nessuno fa niente
(Roma)
-

MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi multinazionali viene dirottato verso paradisi fiscali che permettono alle aziende di eludere la fiscalità nazionale e di guadagnare circa 5 euro su ogni euro di tasse pagate.
MULTINAZIONALI ED ELUSIONI TASSE - Ogni anno il 40% dei profitti delle grandi...

Guerra, Italia responsabile. Quante armi vendiamo alla Turchia
Guerra, Italia responsabile. Quante armi vendiamo alla Turchia
(Roma)
-

VENDIAMO ARMI ALLA TURCHIA, ITALIA RESPONSABILE DELLA GUERRA IN SIRIA - «In Italia c’è una legge, la 185/90, che vieta di vendere armi ai paesi in guerra.
VENDIAMO ARMI ALLA TURCHIA, ITALIA RESPONSABILE DELLA GUERRA IN SIRIA - «In...



Blog Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Blog Italiano - Tutti i diritti riservati